domenica 29 dicembre 2013

Caro Babbo Natale, quest'anno sono stato buono... - Il Podio



Caro Babbo Natale,
non so come dirtelo, anzi ti prego prima siediti: ho una notizia che ti sconvolgerà!
Peccato che tocchi proprio a me darti questa infausta notizia. Ma non ho scelta. I bambini non credono più a te, vanno in giro a dire che tu non esisti.
Babbo Natale ci sei ancora? Ti prego dimmi che non sei svenuto?
Lo so, anche per me e' stato un trauma, ci ho messo un po' a riprendermi, ma vedi ho scoperto che falsi Babbo Natale si aggiravano per le strade spacciandosi per te. I bambini erano entusiasti di poter abbracciare, stringere e consegnare di persona la letterina a quello che credevano essere il vero e unico Babbo Natale. Ma è bastata la manina di un bimbo un po' curioso, una tirata un po' forte alla barba, ed ecco che il bambino si trova in mano una finta barba bianca appiccicosa. Puoi immaginarti quello che è accaduto subito dopo: il bimbo ha aperto la bocca e ha iniziato a urlare "Babbo Natale e' un impostore!!!”. In un battibaleno si è sparso il panico tra la folla e tutti hanno iniziato a urlare: “Babbo Natale non esiste!”. E un fotografo, che casualmente passava di lì, ha immortalato il finto Babbo Natale senza più barba.
La foto come avrai ben capito ha fatto il giro del mondo ed ecco che tutti non credono più alla tua esistenza. Ora, Babbo Natale, ho urgente bisogno che tu dimostri al più presto che esisti. Non puoi immaginare quanto mi rattristi vedere tanti bimbi, tristi e spaesati, con in mano la loro letterina, con il lungo elenco di giocattoli e di desideri… Ma a chi consegnarlo? Sacchi pieni di letterine aspettano di essere spedite per essere consegnate a te. Oh Babbo Natale, confido che risolverai tutto al più presto. Senza di te mancherebbe la magia del Natale! Non puoi deludere tutti i bambini che hanno sempre in te creduto e affidato i loro sogni e desideri.
Ti aspetto il 25, so che ci sarai: sentirò le campanelle della slitta trainata dalle tue renne, volgerò lo sguardo su nel cielo e ti saluterò. Perché io credo in te.
Ciao, Babbo Natale a presto.

Tua, sempre fedelissima, Antonella.



Nessun commento:

Posta un commento