giovedì 7 novembre 2013

Stiletto Sport - Il calcio visto dai tacchi a spillo

Sigla!


La domenica del "Se fosse tutto facile..."

Se tutto fosse facile la vita non sarebbe affatto divertente, pensa Red. Certo se anche fosse un po' più facile sarebbe bello lo stesso... non tanto, ma almeno un po'! 
Sembra facile fare una passeggiata in centro e incontrare Gigi Riva, così arriva un po' di fortuna e su Casteddu si riprende. Sembra facile... ma provateci voi a fare una passeggiata in centro a Cagliari se vi trovate a Iglesias - sbotta Red - Dai, fatemi vedere! Red non c'è riuscita, e lo sa lei, come ormai lo sapete anche voi: se le donne di casa R&V non vedono Giggi per troppo tempo il Cagliari non va, non ce la può fare. E ogni settimana è una conferma di più!
E poi sembra facile andare avanti e raccontarvi del campionato subito dopo aver evocato Gigi Riva, ma oggi è il 7 novembre e bisogna fermarsi un po'. 
Se avete pensato "perché?"... A letto senza cena! 
Oggi è il 7 novembre, c'è una festa da fare, c'è un compleanno in famiglia, c'è che Giggi compie sessantanove meravigliosi anni! Meravigliosi come la sua rovesciata contro il Vicenza, come i cinquant'anni passati a Cagliari, nella nostra Sardegna "che mi aveva fatto uomo, ormai era la mia terra". Meravigliosi come i racconti delle nostre mamme che ci dicono di cosa accadde qui nel 1970, meravigliosi come il numero 11 su una maglietta da calciatore, che a nessuno starà mai più bene quanto a lui, perché Giggi si che è bello, attru che Beckham! Insomma, tutto questo per dire: "happy birthday, mr Riva, a chent'annos in saludi!
E poi sembra facile e lo è, sabato pomeriggio la Juventus incontra il Parma e Pink ce la racconta così.
"Sembra facile, ma non è difficile" è la frase che si dice spesso e che, come tutte le frasi fatte, lascia davvero il tempo che trovano. La Juventus a Parma non ha per nulla una partita facile, ma per stare attaccati al treno del Napoli e della Roma è necessario non perdere per strada nemmeno un punto in vista dello scontro diretto con quelli che portano quella orrenda maglia camouflage. Anche l'occhio vuole la sua parte, e la maglia gialla della Juve non è la peggiore della serie A. (Red dice: non sarà la peggiore, ma c'è molto vicina!) Comunque, La Juve trova un Parma che giustamente non vuole saperne di farla passare. Ma tra volere e dovere c'è una differenza notevole: la Juve DEVE passare col Parma e lo fa con un gol di Pogba in seguito ad una prodezza incredibile di Quagliarella. Alla faccia di chi dice che la Juve aveva la testa alla sfida di Champions col Real Madrid. Perché questa settimana c'era anche la sfida col Real Madrid di Cristiano "plastic man" Ronaldo. E la Juventus se la gioca tutta alla grandissima!! E' vero che alla fine il risultato è stato un pareggio (2-2), ma è stata una Juventus notevole che ha giocato alla pari di una delle favorite. Llorente si sta dimostrando utile e "di peso" in questa squadra, a dimostrazione che tutti sono utili e importanti per una Juventus che vuole essere forte in due fronti. C'è ancora tanto da fare e tanto da lavorare, ma Miss Pink è orgogliosissima di voi!!! Red si complimenta con i bianconeri e si permette solo di dire a Pink: "vedi che a volte è giusto essere fieri di un bel pareggio?".
Chiusa la parentesi Champion torniamo al campionato del sabato sera con questa domanda: è facile fare punti a Milano? E la Fiorentina risponde: "si"!
Domenica pomeriggio tocca al Cagliari, e sembra facile che Red vi racconti la partita, ma non è affatto così! Perché domenica Red, Violet e Rainbow sono ad Arbatax in rappresentanza della Rassegna Stronza tutta a spiegare per benino cosa significhi la parola "Stronza" e cosa voglia dire essere donne colorate a un pubblico piuttosto composito. La buona notizia è che la orrida parolaccia (che parolaccia non è) è stata sdoganata con successo e ha riscosso somma simpatia dalla quasi totalità del pubblico, la brutta notizia è che gli organizzatori dell'evento non hanno minimanente tenuto conto degli impegni di campionato e così Red ha iniziato a parlare e ascoltare che era 1-0, ha sbirciato furtivamente ed era 2-0 e alla fine della serata ha scoperto il finale 2-1. Basta, non ha visto altro. E, porca miseria, evidentemente non porta per nulla bene che il Cagliari giochi quando lei è in altre faccende affacendata. Questo non va bene, e saranno fatte le dovute rimostranze! Era il compleanno di Marcolino Sau, ma non si è festeggiato un gol, anzi il tesoruccio della zia Red ha dovuto lasciare il campo dopo solo un tempo... Conti si è dimostrato il capitano segnando in zona Cesarini, ma poi? E' tutto qui quel che sapete fare? Sveglia, concentrazione, lavoro e date lustro al nostro Sant'Elia, ok? Non si discute! Altrimenti ci arrabbiamo, ecco!
Da segnalare inoltre il Sassuolo che la spunta per 4-3 sulla Samp a Genova, l'Inter che ne fa tre a Udine, il Napoli che, ahi noi vince (lampu du calidi), il Genoa che strattalla la Lazio, Bologna e Chievo che son gli unici a non segnare e il Toro che rallenta la corsa della Lupa.
E poi... sembra facile ma non lo è dire quanto siamo orgogliose del nostro Tonara che a su Nuratze mette via altri tre punti preziosi grazie a un gol di Ale Tocco contro il Sorso. Diremmo proprio che l'esperienza del primo, difficilissimo, campionato di promozione sta dando i suoi frutti! Quel che vi consigliamo è che vi fidiate di noi e lo seguiate tutti questo Tonara: scoprirete che un talento come Sau è sicuramente unico, ma la scuola, l'educazione e la classe non sono acqua, e non è un caso che "Pattolino" sia cresciuto lì. Scoprirete anche che esiste ancora il calcio con pochi soldi e tanta passione: noi ve lo diciamo sempre, ma è sempre bene ricordarlo. E poi, ve lo dobbiamo proprio dire, le ragazze di Tonara oltre che essere calciofile, che è una gran dote, fanno anche dei dolci meravigliosi... da miaooooo!!! Violet e Red ne sono rimaste incantate: Tonara's got talent!


1 commento:

  1. Così divento tutta rossa, anzi Red!! Me felice!!!

    RispondiElimina