venerdì 13 aprile 2012

Stiletto sport

La giornata del "ma quando minchia si gioca?"

Sigla!


E siamo arrivati al fantastico turno infrasettimanale, che tra anticipi, posticipi eccetera ci fa sembrare che si sia giocato tutti i giorni, cosa che è praticamente vera! Viste le ultime 2 giornate più la prossima, si son saltati  Pasqua, Pasquetta e oggi, venerdì 13 (sarà per questioni scaramantiche?). 
Si è partiti martedì notte dal Milan. Hanno vinto e si son fatti quattro risate alle spalle del Chievo, a cui sono stati annullati due gol di cui uno ingiustamente. Memorabile la scena del raccattapalle che restituisce la maglia a Muntari: se Filippo, il piccolo interista, era potenzialmente figlio di Red, questo piccolino del Chievo è figlio di Pink (e Goppai!). Applausi a scena aperta! Red tiene a precisare che il piccino sta molto simpatico anche a lei, e che è più che certa che il suo Filippo avrebbe fatto altrettanto, se non di meglio, per non parlare di cosa farebbe lei a chiunque, appena sconfitta la sua squadra, osasse onorarla con un così gradito cimelio... Comunque i giornali ci informano che a quanto pare al Milan era già stato fatto il funerale, quando, dichiarano dirigenti e allenatori, non è ancora defunto. In effetti non lo è, perché il funerale è stato già fatto solo all'Inter, e di questo ne siamo tutti coscienti (Red sospira e pensa che pareggiamo coi morti... fumo dalle narici, porca miseria). 
Il Milan dunque vince e ora tocca alla Juventus rispondere. Pink non può vedere tutta la partita perché si trova nella sua gioiosa scuola di danza a provare prima dei complicatissimi chaines e poi delle mirabolanti prese da eseguire al saggio, dove prima è sollevata e poi deve sollevare. Quindi, mentre sta perdendo l'uso di entrambe le braccia e della schiena, la Juve ospita in casa la Lazio. Red invece si è persa tutta la giornata calcistica, essendo sperduta nella campagna tra Sassari e Porto Torres per lo studio e la documentazione di simboli arbitrali preistorici (corniformi chiaramente) scolpiti dentro allegre tombe. Giunta sul treno, al primo tentativo di controllare i risultati, è stata abbandonata dalla batteria del cellulare... non era destino insomma! 
Prima di parlare di calcio due precisazioni. La prima: basta coi cori razzisti! Basta!!! E' indecente che esistano ancora delle persone così squallide da urlare insulti di stampo razziale all'indirizzo di un giocatore di calcio. Pink è ancor più indignata che la cosa avvenga da parte dei tifosi della Juve. Fate schifo! Secondo: non si riesce a capire come mai si dica, a giornata non finita, che la Juve deve superare il Milan. Ai bei tempi in cui le partite si giocavano tutte allo stesso giorno e alla stessa ora, questi pensieri erano inesistenti. Tutta la classifica si muoveva assieme. Ora non più, esiste la classifica illusoria che porta squadre in avanti quando la giornata non è completata. Questo fatto fa imbestialire Pink in maniera esponenziale, giornata dopo giornata, perché le fa sentire ancora di più la pressione della gara per la sua Juventus “costretta ad inseguire”, ma chi??? 
Ora parliamo di calcio giocato... La partita della Juve è impreziosita dall'ennesima prodezza del suo capitano Alex Del Piero! La partita inizia come sempre con una Juve arrembante a fare la partita (Buffon in pagella sarà poi un SV per quanto è stato impegnato), ma un super Marchetti impedisce la goleada bianconera. Il primo gol è una splendida mezza rovesciata di Pepe (dopo quella di Astori dev'essere stagione...) che fa saltare lo stadio, ma alla fine del primo tempo mauri pareggia i conti. Il secondo tempo vede la Juve tentare in ogni modo di passare in vantaggio e così accade. Un calcio di punizione spettacolare permette alla Juventus di portare a casa i tre punti e di stare in testa alla classifica. Il gol di Del Piero permette anche a Pink di ritrovare la quiete domestica: prima ha costretto Black in macchina a piazzarle “Tutto il calcio minuto per minuto”, poi ha costretto Goppai a beccarsi tutto lo streaming in spagnolo del secondo tempo. Ancora imbattuti e primi in classifica! Yeah! Adesso la richiesta ad Andrea Agnelli diventa un imperativo: come si può lasciare andare via non la storia della Juve ma la Juve stessa? Rinnovategli il contratto!!! Vogliamo Del Piero in Champions! Nota dolentuccia è la frattura al naso di Bonucci che probabilmente lo costringerà a saltare domenica il Cesena, anche se lui vorrebbe giocare ugualmente. Ce la farà? Red deve ammettere che ammira la correttezza e la fedeltà di del Piero: fosse lei al suo posto andrebbe da Agnelli, gli offrirebbe tutte le acque della salute in suo possesso, e lo inviterebbe ad andare in bagno a lungo anzichè dire minchiate sul contratto di uno che gli toglie le castagne dal fuoco da una vita, che entrasse lui in campo a segnare quando nessun altro riesce! Ma chiaramente Red non è della Juventus e non è una signora, quindi contenti loro...
Il Napoli crolla contro l'Atalanta che gliene segna 3! Periodaccio per Mazzarri&Co. Nonostante ciò Moratti vorrebbe vedere lo scudetto proprio a Napoli. Ahahaha... Bellissima battuta. Red fa notare i risultati di Napoli e Lazio da quando ha lanciato l'anatema e si compiace delle sue proprietà da bruscia. L'Inter vince col Siena dopo essere andato in svantaggio, la difesa ha davvero un bel problema. Con Stramaccioni hanno segnato 9 gol e ne hanno subiti 7. Zanetti sarà pure intramontabile, ma il resto del reparto è in grossa crisi. Il Lecce aggiunge un mattoncino alla salvezza e la Fiorentina veleggia in un tranquillo 0 a 0 col Palermo, la Roma passeggia con l'Udinese. 
Ma non è finita qui, perché ieri si è giocata Bologna – Cagliari nel giorno dell'anniversario dello scudetto di Gigi Riva e compagni.
Red non può non dedicare due o più parole al quarantaduesimo anniversario dello scudetto e propone di leggere quanto segue con questa colonna sonora e mano sul cuore, gente di Sardegna! Chi rompe e dice che è preistoria e che noi del Cagliari ci attacchiamo a quello scudetto perchè non ne avremo altri non capisce il significato di quella vittoria e si rifiuta di accettare che lo sport è fatto anche di leggende. Perchè mai la Partita (con la P maiuscola) della nazionale italiana rimarrà sempre Italia Germania 4-3? Era una semifinale, e quel mondiale non lo vincemmo neppure, ma fu un'impresa, e un'impresa rimane nella storia. Non per dire, ma quella nazionale aveva mezza squadra del Cagliari. A chi proprio ancora non ha capito cosa fu quello scudetto lo facciamo spiegare da Gigi Riva: "Ma la Sardegna mi aveva fatto uomo, era diventata la mia terra. Ci ero arrivato a 18 anni. La prima volta partii alle 10 di mattina e atterrai alle 10 di sera dopo tre scali. Oggi si scazzottano per andare in Sardegna, all'epoca ci sbattevano i militari puniti. Negli stadi ci chiamavano pastori o banditi. Avevo 23 anni, la grande Juve voleva coprirmi di soldi, io volevo lo scudetto per la mia terra. Ce l'abbiamo fatta noi, banditi e pastori..." (grazie Mariangela! ndr). Tornando a ieri, purtroppo Red non aveva tombe da visitare. Quindi appena cenato si mette in cerca di uno streaming decente, non lo trova ma si accontenta, e si mette a vedere la partita. E a scrivere il suo commento adesso fatica. Perchè all'inizio del campionato si guarda il bicchiere mezzo pieno di una squadra che gioca, tiene un ritmo vivace, crea occasioni, dà emozioni, chiude bene in difesa... Ma alla fine del campionato gira tutto quel che può girare e fumano le narici, porca miseria, e non c'è da stupirci di arrivi di cicloni, trombe d'aria, lampus e tronos! Red non vuole dire nulla di brutto nei confronti della squadra, perchè non se lo merita: bravi in difesa e mille baci ad Agazzi per un paio di cosette che hanno riattivato la circolazione di Red, per come brillava Diamanti ieri solo una grande difesa ne avrebbe preso solo uno. Davanti si è creato, si son costruite belle cose... Ma porca miseria, la vostra Giggi's angel è furibonda lo stesso, si deve segnare, non si può fare una partita così senza un gol! Davvero a Red piacerebbe mantenere la calma ma qualcuno presenta la porta a Larrivey? Joaquìn, Porta, Porta, Joaquìn, non traversa, non "a bendi cocciula", non fallo laterale. Perchè solo col Napoli? Perche? E poi, perchè Ibarbo non può giocare dall'inizio? Perchè abbiamo perso, porca miseria ladra? Perchè dobbiamo finire il campionato in perenne trasferta e con soddisfazioni col contagoccie? Con una squadra così dobbiamo finire in crescendo, dobbiamo, è un ordine! Red non lo dice come rimprovero o recriminazione, ma perchè davvero crede che i giocatori del suo Cagliari lo meritino! La ragazza pensa che abbiamo una squadra di gioielli: Astori che colleziona prestazioni una più brillante dell'altra, Agazzi che cresce partita dopo partita, Pinilla che è arrivato adattandosi subito e dando tutto per la squadra, Ibarbo che è una bellezza vederlo correre col pallone sui piedi, Cossu che porta il numero fortunato di Red, che gli vuol tanto bene da aver convinto la nipotina a chiamare "gatto Cossu" la sua marionetta che gioca benissimo a calcio, il capitan Conti che non c'è nemmeno bisogno di dire nulla (gli altri li elogia la prossima volta o non la finisce più)... Tutti i ragazzi del Cagliari, dal primo all'ultimo, non meritano un finale di campionato insipido come lo sono stati quelli degli ultimi anni, ma meritano di festeggiare e di essere abbracciati dai tifosi e dalla città. E' giusto che sia così, che cavoli, sia per quelli che l'anno prossimo resteranno che per quelli che andranno via, perchè comunque tutti meritano un grosso attestato di affetto e di gratitudine. Questo è quello che pensa Red.
In Liga il turno infrasettimanale porta due goleade: prima il Barcellona ne fa 4 al Getafe, poi il Real Madrid vince per 4 a 1 il derby con l'Atletico. Siamo tutti in fremente attesa del clasico, sperando che porti buoni frutti per i blaugrana! Martedì c'è stato anche il trapianto di fegato di Abidal, a cui Red e Pink fanno i loro auguri per una prontissima e perfetta guarigione. 
In Premier, nelle quattro partite della 33a giornata, purtroppo il Manchester United perde 1 a 0 contro il Wigan pur restando in testa alla classifica. 
E anche per questa settimana dalle vostre Giggi's angels è tutto!!!


A tra pochissimi giorni! (quanto ci tocca lavorare con questi turni...)

Nessun commento:

Posta un commento