giovedì 26 aprile 2012

Ma cos'hai messo nel caffè?



Da qualche giorno la Rassegna Stronza è rimasta orfana del caffè Arsenale. Sfrattate dal nostro rifugio, non immaginando nemmeno possibile di convertirci all’orrido distributore, abbiamo deciso di esplorare bar e caffè in modo da poter trovare una nuova sede ufficiale per il nostro blog. Da qui la necessità di una nuova rubrica, dove potrete leggere le recensioni di cappuccini e caffè dei bar di Cagliari che avranno l’onore di ospitare le vostre bloggers preferite.
Come nelle migliori guide i cappuccini e simili avranno il loro voto, ma anziché le classiche stelle, cucchiai, gamberi e oggettini vari le diciture, dall’ottimo allo scarso, saranno le seguenti:

Miao!
SPF (si può fare)
MS (ma si…)
Tristezza L
Blasfemia!!!


In Piazza Carlo Alberto c’è un grazioso caffè. I tavolini nella piazzetta soleggiata davanti alla Cattedrale sono rilassanti e popolati della tipica fauna casteddaia (se questo poi sia un bene o sia un male lo lasciamo decidere a voi). All’interno l’arredamento è curato e piacevole, il giornale è sempre di giornata. Aperto da circa sei mesi, la sua grave pecca è stata quella di aver privato Red e Pink della spassosa compagnia di un gruppo di ingegneri alla ricerca della felicità, che si trasferirono qui dal caffè Arsenale per questioni elettriche non meglio specificabili, ma dopo gli ultimi eventi anche questa spiacevole questione ha perso di importanza! Giunti al tavolino verrete serviti con familiarità e gentilezza, vi verrà portata una pasta abbastanza commestibile e ricca di crema, si potrà al massimo rischiare che l’acqua gasata non abbia bollicine… vabbè, poco male! Se come noi avete chiesto un cappuccino inizieranno però i guai: una schiuma di latte autolesionista, oltre che fredda si scioglierà prima di aver incontrato il vostro palato, smorzando d’improvviso il sorriso che vi illuminava la faccia, il caffè di sottofondo non è un gran chè, freddino anche lui, forse un po’ lungo.
Voto: Tristezza

Nessun commento:

Posta un commento