sabato 16 febbraio 2013

Stiletto Sport - Il calcio visto dai tacchi a spillo



Sigla!

La domenica dei piccoli passi per arrivare alla meta

Giovedì Red preparava le valigie per andare in trasferta quand’ecco all’improvviso venne presa dalla strana sensazione di sentirsi pedinata… Eeee ta! Il Cagliari Calcio rischiava di seguirla a Torino e Red pensava: perché? Anche voi parenti in Piemonte? Boh… sapete già com’è andata a finire, ma questa presenza rossoblù nei suoi pensieri in attesa del volo per il “continente” presagivano già che il calcio l’avrebbe accompagnata lungo tutte le sue avventure in terra straniera. Si, straniera… Sardigna no est Italia! Il tema del suo breve viaggio sarà infatti: salva un’anima innocente dalle grandi: regala un piccolo cuore rossoblù! E fu così che un piccolo principino milanese con l’Inter nel destino al suo arrivo guarda la mamma negli occhi e le dice sicuro: “Mamma, io tifo il Cagliari!” Amore della zia, anche se acquisita… queste si che sono soddisfazioni! Pink pensa che Red abbia compiuto una grande operazione umanitaria e vi invita a fare altrettanto: salvate i vostri figli dall'Inter. Però Pink si vuole soffermare un secondo sull'Inter e su un suo giocatore, Diego Milito, che è rimasto vittima di un bruttissimo infortunio che (a quanto sembra) lo costringerà a fermarsi per tutto il resto della stagione. Pink, come anche Red, è molto molto dispiaciuta (per quanto Milito non sia tra i giocatori che le son più simpatici) perché gli infortuni gravi sono sempre una cosa pessima. Non ci piacciono le partite dove non ci si può sfidare campioni contro campioni, con le squadre entrambe al 100%: è più bella la vittoria ed è più onesta la sconfitta. A Milito quindi auguriamo di riprendersi al più presto possibile e di tornare il grande talento che è!
La giornata calcistica si apre con la sentitissima sfida tra viola e bianconeri, sentita da entrambi anche se Conte fa lo splendido, perché Juventus e Fiorentina sono sempre e con qualunque classifica Juventus e Fiorentina. Red è generosa e non chiama lo juventino che le ha confessato: “ho dimenticato di farti gli auguri per il compleanno perché se ti sento prima della partita la Juve non vince”, sbrigatevela da soli, pensa! E forse per merito o forse per magia la Juve ne fa due e i viola niente. Segnano per la Juve Vicinic e Matri, che si riconferma in periodo d'oro. La partita si risolve praticamente nel primo tempo  con le due segnature bianconere e con un possesso palla che francamente non lascia moltissimo spazio ai viola di Montella, che peraltro sono una buonissima squadra, certamente migliore di quella che ne incassò 5 lo scorso anno. La Fiorentina riesce cominque a segnare il gol della bandiera e a fare poco altro, se non a limitare i danni con Viviano grande protagonista del match. Chiusa la partita le antenne di Pink si sintonizzano sul risultato di Lazio e Napoli e, come già detto la scorsa settimana, non si sa cosa sperare, magari un nel pareggio?
E infatti poco più tardi Lazio e Napoli pareggiano a Roma, facendo un bel favore al popolo Bianconero. "Tié!!!" urla Pink!
Il Cagliari invece gioca la domenica pomeriggio, e Red è disperata: si trova in una casa dove l’unica a conoscere la regola del fuorigioco è una bambina di sette anni, e la sa perché le zie Red e Violet gliel’hanno spiegata in occasione dei campionati europei. Niente radio quindi, niente tutto il calcio minuto per minuto, niente connessione internet se non per qualche fugace istante. Tutti i riti propiziatori stanno friggendo come zeppole di carnevale, di Giggi non ne vede l’ombra da mesi e il Milan con il suo attacco a tre creste sta diventando ogni domenica più pericoloso. Ma all’improvviso squilla il telefono. “Pronto?” “Goooooooooooooooooooolllllllll!!!!!!!!! Ibarbooooooooooooo” “Siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!”. La famiglia dei senza calcio guarda Red come se fosse da sedare, solo la settenne capisce che finchè c’è un motivo per esultare tutto va bene. E poi lei soffre, ma non sa nulla, finchè dopo un bel po’ internet redivivo non la informa che hanno dato un rigore ai rossoneri brutti, ché una partita senza un gol di cresta non si può fare. E vabbé, resistiamo, mi dicono che Agazzi sia stato tanto bravo e che il secondo tempo sia stato teso e siano fioccati un po’ di cartellini di qua e di là. Il punto è prezioso anche se il colpaccio sarebbe stato meglio, va bene anche così, Red è orgogliosa di voi!
Il resto della giornata scorre sotto il segno del pareggio, da cui si sottraggono solo Samp e Roma che proseguono sul solco della crisi nera in casa giallorossa, l’Udinese che batte il Torino e l’Inter che si prende un punto per gol in casa contro il Chievo.
In terra di Barbagia la partita tra Tonara e Lauras invece non si giocherà: gli ospiti non si presentano e i nostri rossoneri, quelli belli e bravi, vincono a tavolino per 3-0. Mah, è un paese così bello Tonara, ci sembra sciocco non andarci!
E arrivò il tanto atteso martedì di Champions! Mentre l'Italia si sintonizza su Sanremo, in Scozia va in scena Celtic Glasgow - Juventus, andata degli ottavi di finale. L'ansia si sente e pure tanto, ma la squadra c'è! Torna pure Asamoah, reduce dalla finalina persa in Coppa d'Africa. Il risultato è, per la stessa Pink, incredibilmente inaspettato: 3-0 per la Juventus!!! Matri non si ferma più! Dopo pochi minuti va a segno in Champions e parte la festa. Lo stadio è traboccante dei tifosi del Celtic (e di chi sennò?), ma la Juve non si intimidisce e continua a macinare gioco e calcio dando, alla fine, una sonora lezione agli scozzesi. Vanno a segno anche Marchisio e Vucinic e il passaggio ai quarti inizia a farsi vedere. Tre gol fuori casa sono un bel bottino da gestire per il ritorno a Torino, ma non bisogna assolutamente pensare, nemmeno per un minuto, che la strada sia già spianata! Occhio ragazzi, testa bassa e lavorare! Pink è con voi! E ci tiene a ricordare che l'anno scorso promise che, se la Juve fosse approdata in semifinale, si sarebbe esibita in un numero di burlesque per la sua Juve!
In terra di Spagna il Real ne fa 4 al Siviglia… ma tanto il Barcellona ne fa 6!!! Non ce nulla da fare: Mou res!
Appendice: domenica sera la Red figlioccia battezzerà due nuovi amici in peluche: dopo gatto Cossu diamo il benvenuto a Siberiano Pattolino (un grazioso cavallino) e Stregatto Pinigatto (l’ennesimo gattino)… un altro piccolo passo per regalare un cuore rossoblù a una potenziale juventina è stato fatto! Olè! Qualche giorno dopo i detenuti di Buon Cammino hanno offerto la pizza a Massimo Cellino. Speriamo che tutto si risolva come è giusto che sia, nel frattempo Red augura alla squadra di superare con carattere e “moltosità” l’ennesimo ostacolo di questo campionato difficile. Mai come oggi tutto il suo affetto e il suo appoggio ai suoi adorabili ragazzoni Red&Blu! Pink preferisce restare in un enigmatico silenzio stampa sulla vicenda e aspetta che la giustizia vera faccia il suo corso, qualunque esso sia.
Ma anche per questa settimana è tutto!
Alla prossima dalle vostre Giggi's Angels!

Sigla!

Nessun commento:

Posta un commento