mercoledì 21 novembre 2012

"Pene d'amore"

Per oggi un "pene d'amore" particolare, un omaggio musicale per tutti i nostri amici.
I tempi sono cambiati, sapete? Le donne hanno voluto la parità, sono troppo aggressive, gli uomini sono spaventati da loro... Eh d'altronde è così, che ci dobbiamo fare? Elio quando scrisse "Cara ti amo" aveva ragione, ma ormai... bei tempi perduti quelli! Questo testo sacro dei rapporti uomo-donna ormai va riscritto pensando ai tempi che cambiano: ci pensiamo noi!
Forza amici, cantiamo tutti in coro:


Lei - Eravamo fidanzati, poi tu mi hai lasciata senza addurre giustificazioni plausibili
Lui - Non è vero, tu non conosci l’universo maschile, la mia spiccata sensibilità si contrappone alla tua isterica emancipazione femminista!
Insieme - Ciononostante
Lei - Caro ti amo
Lui - Mi sento confuso
Lei - Caro ti amo
Lui - Voglio stare un po’ da solo
Lei - Caro ti amo
Lui - Esco da una storia di tre anni con una tipa
Lei - Caro ti amo
Lui - Non mi voglio sentire legato
Lei - Caro ti amoooooooo
Lei - Rimani in casa
Lui - Io sono uno spirito libero
Lei - Esci pure con chi ti va
Lui - Lavoro, sono stanco lasciami sul divano
Lei - Perché non mi palpi le tette?
Lui - Io sono un romantico
Lei - Com’è bello guardarci negli occhi!
Lui - Frigida!
Lei - Sono stronza, ti insulto e mi ripasso la nazionale di Rugby più le riserve
Lui - Ti amo
Lei - Mi faccio il culo a lavoro, mi faccio bella per te, non mi lamento, sorrido e ti capisco
Lui - Ti lascio per una stronza che mi insulta e si ripassa la nazionale di Rugby più le riserve
Lei - Prendo la pillola
Lui - Ho un desiderio di paternità
Lei - Ho un desiderio di maternità
Lui - Chi pensi di incastrare?
Lei - Caro ti amo
Lui - Mi sento confuso
Lei - Caro ti amo
Lui - Voglio stare un po’ da solo
Lei - Caro ti amo
Lui - Esco da una storia di tre anni con una tipa
Lei - Caro ti amo
Lui - Non mi voglio sentire legato
Lei - Caro ti amoooooooo
Lei - Rimango in casa
Lui - Fatti una vita
Lei - Esco
Lui - Non è che non mi fido di te, non mi fido degli altri
Lei - Ti aspetto nuda sul letto, bendata e con un cestello di ghiaccio e cointreau sul comodino
Lui - Non fare la troia
Lei - Allora posizione canonica io sopra e tu sotto
Lui - Ti ho detto di non fare la troia
Lei - Allora stai tu sopra?
Lui - Che palle!
Lei - Disse la vacca al mulo
Lui - Oggi te ne vai a fanculo
Lei - Disse il mulo alla vacca
Lui - Vacca!
Lei - Caro ti amo
Lui - Mi sento confuso
Lei - Caro ti amo
Lui - Voglio stare un po’ da solo
Lei - Caro ti amo
Lui - Esco da una storia di tre anni con una tipa
Lei - Caro ti amo
Lui -Non mi voglio sentire legato
Lei - Caro ti amoooooooo
Lei - E adesso uniamo i nostri corpi nell’estasi suprema che è propria dell’idillio dell’amore
Lui - No! Perché quando avevo sedici anni la mia fidanzata mi ha fatto rinunciare a giocare in Eccellenza, e da allora sono rimasto traumatizzato, però possiamo guardarci insieme tutta la champions e anche l’Europa league, sarà bellissimo lo stesso…
Lei - Me lo tronchi nel culo?
Lui - Dai, sii seria!
Lei - Usciresti con me domani sera?
Lui - Lavoro fino a tardi e ho gli operai in casa
Lei - Oggi ho un impegno
Lui - Peccato, proprio stasera che ero libero
Lei - Mi piace scopare con te
Lui - Vedi che a te ci tengo
Lei - Vedi che a te ci tengo
Lui - Vedi che per me sei solo una scopata
Lei - Io sono come sono
Lui - Così non andrai da nessuna parte
Lei - Sto provando a cambiare
Lui - Ma dove vuoi andare?
Lei - Ci apparteniamo
Lui - Vorrei vivere in una comune
Lei - Allora prestami la macchina!
Lui - Col cazzo!
Tutti insieme - Evviva l’amore!!!!!



Nessun commento:

Posta un commento