giovedì 10 gennaio 2013

Buoni propositi. By Cyan



Eccoci qua! Sani e salvi! 
Siamo scampati alla profezia dei Maya, ai discorsi del Presidente della Repubblica e del Papa, al pranzo di Natale con i parenti, al cenone di Capodanno.
Prendo in prestito una battuta da un famoso “cinepanettone” di qualche anno fa per dire: “Anche questo 2012 se lo semo levati dalle palle!”
Bon!
Il nuovo anno è cominciato da una settimana e, forse per colpa di quest’anticiclone, che al posto della neve ha portato temperature più che primaverili stiamo già pensando alla prova costume. E sì, perché bisogna pensarci per tempo.
Infatti, al primo posto nella classifica dei buoni propositi per il nuovo anno, chissà come mai, c’è sempre:
DIMAGRIRE! Che si tratti di un etto o di qualche chilo, ogni donna, dopo le abbuffate natalizie, terrorizzata al pensiero di salire su quell’orribile strumento di tortura psicologica comunemente chiamato “bilancia”, decide che tempo massimo un paio di mesi deve perdere peso.  Cavolo, riusciamo a perdere qualsiasi cosa, di qualsiasi forma e dimensione, ma peso mai! O se ci riusciamo, è lui, il peso, a ritrovare noi. Mistero…
Comunque sia, noi non demordiamo. Darci per vinte? Giammai! E allora, ecco che, per raggiungere il nostro obiettivo, ci costringiamo (plurale, perché è sottinteso che oltre noi, metteremo a dieta anche il resto della famiglia) a mangiare meno e in maniera più sana. Come per incanto, il nostro frigo e la nostra dispensa si riempiono di: frutta, verdura, yogurt e qualsiasi altro alimento che sulle confezioni riporti la dicitura “light” o “-n% di grassi”. Ovviamente, la nostra caparbietà in fatto di dieta andrà a farsi benedire ben prima di raggiungere il nostro traguardo, ma a quel punto saremo ancora in tempo per prenotare una vacanza in montagna.
Ok, il primo proposito è andato. Veniamo ai successivi:
2) MIGLIORARE. In questo proposito rientrano tutti i miglioramenti che ci vengono in mente, dal nuovo taglio o colore di capelli, a un nuovo look che ci trasformi da “bidella trasandata” a “miss Italia”, a un nuovo lavoro meglio retribuito e più interessante (anche solo un lavoro, per chi non è così fortunato da averne già uno), a un nuovo amore (ci sono ancora vantaggiosi incentivi per la rottamazione…). Insomma, avete capito, tutto ciò che ritenete utile a migliorare la vostra vita!
3) PROGETTARE. Questa parolina magica bisogna dirla sottovoce quando ci sono maschietti in giro.  Solo a sentirla, non si sa ancora bene perché, battono in ritirata. Non stanno neanche a vedere a quale progetto ci stiamo riferendo, tutto ciò che riguarda assumersi delle responsabilità li paralizza quindi, facciamo molta attenzione. Se il progetto riguarda solo noi, leggiadre fanciulle, via libera. Possiamo sbizzarrirci, lasciare libero sfogo a tutte le nostre fantasie. Se il progetto include anche la loro partecipazione/collaborazione, meglio prepararli psicologicamente con largo anticipo. In ogni caso, anche se fosse pieno agosto, meglio tenere a portata di mano un maglioncino, i brividi che percorreranno la loro schiena quando gli esporremo la nostra idea li faranno sentire catapultati in Alaska nel più gelido degli inverni.

Naturalmente, questa era la vetta della mia personale classifica semiseria di buoni propositi per il nuovo anno, ma non credo di essermi discostata molto dalle vostre, per questo ho sempre parlato al plurale, non vogliatemene.

Questo è il mio primo post del 2013 e mi piacerebbe che fosse un augurio per tutti noi. Ci auguro che durante questo nuovo anno possiamo realizzare tutti i nostri desideri, che ci siano stimoli e passioni che ci spingano verso nuovi traguardi, che sorrisi sinceri illuminino i nostri momenti bui e che abbracci affettuosi ci sostengano quando sentiremo venir meno le nostre forze. E che ci siano amici, tanti amici, con i quali condividere la nostra vita.
Vivete con gioia!
Cyan

1 commento:

  1. Come sempre la tua ironia tira su gli animi.......allora....dimagrire migliorare progettare......la prima la scarto perche sono tra le poche fortunate che la prova costume la passa sempre,magari con uno striminzito 6-- ,peró la supero e mi accontento,come quando all'universita accetti un 18.
    migliorare é un piano importantissimo,e devo dire che il 2013 mi sta gia aiutando parecchio in questo scopo.....e io ho cambiato acconciatura per accogliere lo stimolo......,progettare...ehhhhhh.....questo è complicatissimo specie se sei in coppia hai ragione,per quanto mi riguarda sto ancora un po in standby......
    grazie cyan perche mi hai fatto sorridere ancora ma soprattutto per aver scritto qualcosa in cui mi ci posso ritrovare.....sei la versione femminile di fabio volo.....

    RispondiElimina