sabato 5 aprile 2014

Stiletto Sport - Il calcio visto dai tacchi a spillo

La domenica della coppa


Eccoci di nuovo a raccontarvi una domenica di calcio, la numero 31, per la precisione. Ennesima domenica Giggi free per Red e Violet, che non sono per nulla felici di questa prolungata astinenza dal loro porta fortuna più accreditato e sicuro. Per Pink invece c’è da affrontare il Napoli, con tutto quel che ne consegue, ché quelli sono brutti e lo sappiamo tutti.
Le danze al sabato si aprono con le vittorie dell’Atalanta sul Bologna e del Milan sul Chievo. Così il Milan raggiungendo quota 42 cerca di conquistarsi una serena salvezza (accidentaccio a lui che ci ha rosicchiato altri punti, pensa Red).
A pranzo la Roma batte per due a zero il Sassuolo e poi arrivano le tre. Alle tre Red deve affrontare l’agonia senza Violet, e si mette ai posti di combattimento con radio, cellulare, pc e tutto quel che può servire. Ventura non ha mai battuto il Cagliari, ma si sa c’è sempre la prima volta, c’è sempre la volta che il maestro fa l’ultima lezione all’allievo. E, ahiRed, questa volta è arrivata proprio domenica. Il Cagliari proprio non gliela fa. Il punto non è nemmeno che non crea nessuna occasione, ma è proprio che è spento, moscio e tristarello, e il Toro ne mette uno allo scoccare del primo tempo, con El Kadduri, e uno al 26’ con Cerci. Red non ne può più e ha voglia di camminare un po’, appena fuori casa, col cellulare sempre in mano, Nené la fa sperare, e con lei Violet, prontamente aggiornata, ma non c’è niente da fare. Il Cagliari perde, e se lo merita anche, che ci possiamo fare? Certo è che questo finale di campionato sarà duro, pensa Red, e la società dovrebbe rimborsarle le tinte, che i capelli bianchi spuntano sempre per un motivo!
Intanto il Verona batte il Genoa, la Lazio il Parma, Samp e Fiorentina pareggiano niente a niente, e si fa vicina la sera e il travaglio di Pink. E si, è proprio un bel travaglio e Pink si sente che sta per arrivare la mazzata, la sente nell'aria, come quando sta per piovere e si sente quell'odore particolare. E così è, ma senza recriminazioni. La sconfitta ci sta, forse è anche salutare, riporta tutti coi piedi per terra. Quindi, un bel 2 a 0 per il Napoli (e questo non toglie che siano brutti, brutti, brutti, brutti!). Che ci serva di lezione per il sentirsi già arrivati. Ma non facciamolo diventare un vizio.
Ma questa domenica non finisce più e si prolunga il lunedì, con l’Udinese che batte il Catania e il Livorno che ci fa ridere fregando il Mazarriano Inter con un 2-2 in rimonta.
E poi non basta ancora, perché in settimana la Roma ha da recuperare la partita del nubifragio, e vince anche quella.
E poi c’è la Juventus in coppa. Nuova bella tappa del viaggio verso casa per la finale di maggio.. L'andata con il Lyon, si gioca in casa dei francesi e si sa quanto importante sia segnare fuori casa, nonché provare a vincere, magari... La Juve in gialloblù ci prova abbastanza bene, ma è solo sul finale che Bonucci (il vice-Gianluca di questo blog) segna il gol della vittoria che fa tirare un bel sospiro a Pink (che tanto è a danza e più che sospirare, ha bisogno di respirare proprio) e a tutti i tifosi. 
A Tonara il campionato regala l’unico sorriso calcistico domenicale di Red: 2-0 sulla Dorgalese è un’ottima vittoria, diremmo. Ma questa domenica, ve lo abbiamo dimostrato, non finisce mai e poi mai, e mercoledì c’è la finale. Che finale? Come non lo sapete??? Coppa Italia dilettanti, a Oristano si affrontano Tonara e Lanusei! E anche questa volta ci tocca seguire da lontano. La partita non è una partita, è un’epopea, seguirla è da tachicardia spinta. Nel primo tempo i nostri passeggiano, e una doppietta di Curreli sembra portare tranquillità al risultato e allo stato d’animo di Red e Violet, che seguono l’evolversi della situazione su facebook. Il secondo tempo però è stregato, e il Lanusei rende la pariglia ai nostri rossoneri, e 1 e poi 2, è tutto da rifare. A questo punto Red, in cerca disperata di notizie, vede sulla pagina il link per la radiocronaca diretta web. Apriti sesamo… e apriti cielo! E’ peggio della finale dei mondiali con la Francia!!! I tempi regolamentari si chiudono con il pareggio, si va ai supplementari. La cronaca tifa Lanusei, per fortuna Red ha studiato e sa tutti i nomi dei calciatori del Tonara, altrimenti sarebbe delirio puro. Il primo tempo mignon ricalca il primo tempo, si fa il terzo e Calaresu il quarto. Sembra fatta. Col cavolo! Il secondo tempo mignon ricalca il secondo tempo: 3 e poi 4-4. Il tempo sembra non finire, i ragazzi hanno i crampi in campo, tutti all’arrembaggio, ma niente: rigori. Saranno battuti dalla parte del pubblico rossonero, e il Tonara nostro non sbaglia. Il Lanusei si, il secondo e il quarto… Tripudio!!! Ma ci credete che è una delle migliori partite sentite negli ultimi tempi? E la festa è ancora più bella, ché è questo il bello dello sport, e non c’è differenza tra una squadra di pulcini, dilettanti o nazionale: la vittoria è vittoria, è va onorata! Con mille foto, filmati, complimenti, canzoni… la Barbagia è rossonera! Grazie di cuore, ragazzi, della vittoria e dell’affetto con cui ricambiate il nostro! Pink non vuole interferire con questo splendido monologo di Red, ma vuole congratularsi con tutti i ragazzi, l'allenatore, la dirigenza e i tifosi che erano lì per la fantastica partita, il tifo e il sostegno di questa squadra che è piccola solo di nome, ma è grande nel nostro cuore colorato!!!

E anche per questa settimana è tutto!!!
Alla prossima dalle vostre Giggi's Angels!

Nessun commento:

Posta un commento