sabato 18 maggio 2013

Stiletto Sport - Il calcio visto dai tacchi a spillo





Come ogni Juventus-Cagliari (o Cagliari-Juventus) che si rispetti, le nostre Giggi's angels si dividono la cronaca della partita. Scusateci in anticipo se, per questa giornata, non c'è spazio per altri match, d'altronde nei nostri cuori non ce ne sono stati!

La domenica del Cagliari in Red 


C'è uno scaffale nella stanza dove Red studiava con un ripiano dedicato alla storia dell'arte. Ci sono libri di Caravaggio, Monet, Degas, Goguen, Leonardo, Kandijnski... E poi c'è l'Unione Sport del 30 maggio 2004. Gianfranco Zola che vola tutto ignudo tra le braccia dei tifosi: si ritornava in serie A. Da lunedì c'è anche l'inserto del 13 maggio 2013: c'è scritto "Provate a prenderli".

Ma iniziamo dall'inizio, da Red che festeggia la promozione e incontra Giggi. Giggi, che se c'è lui tutto andrà bene, ne siamo certi. E dalla domenica che non è domenica ma sabato, che, l'abbiamo dimostrato, non porta bene affatto. Red si sveglia con un'unica parola in testa: silenzio. Lo dice a tutti, lo intima anche. Un amico juventino le manda un sms e lei risponde solo con una faccina sorridente. Sta per mettersi un vestito per uscire di casa... ma è bianco e nero! Lo caccia nell'armadio senza fiatare. Dopo pranzo deve uscire e pensa a un look total red&blu sfruttando addirittura un dono di Pink, infila in borsa la radiolina porta fortuna, si concentra e via. Finiti i suoi impegni corre letteralmente a casa per guadagnare la sua postazione porta fortuna, gira la chiave al fischio di inizio. Via. Fregare Conte, negare il record a mr agghiaccianteeeeee. Questa è la sua missione, questo è il colpo gobbo. 
La Juventus parte convinta, ma il Cagliari... che ti fa? All'improvviso un'unica parola nella bocca di Sanna: Ibarbo, Ibarbo, Ibarbooo, Ibarboooooooooooo gooooooooooooolllllllllll!!!!!
Ma ve la vedete Red in quel momento? Ibarbo bello, ma quanto sei bello? Prova a prenderlo Marchisio! Dai, prendilo... ti sta aspettando! A Red le prende la ridarella, che le passa contestualmente alla sfilata di infortuni alla difesa del Cagliari. Alla traversa di Giovinco invece la ridarella rimane, perché traversa vuol dire che la giornata è buona. Il secondo tempo è dura, ma proprio dura, perché giocare senza difesa è poco raccomandabile (si, si, i gobbi avevano perso Barzagli all'inseguimento di Ibarbo... come dimenticarlo? Prova a prenderlo!!!) e Vucinic segna. Non importa: dobbiamo solo resistere, resistere, resistere... I cambi son finiti causa difesa rotta e la stanchezza è percepibile, come sarebbe stato bello vedere anche Sau in campo però! 
E i gobbi provano ad assediare la porta, ma non vien fuori nulla di bello. E i minuti passano. E Red sorride. E i gobbi festeggiano. E i sogni di gloria di Conte si friggono. E Red sorride e l'arbitro fischia: uno due tre... Tiè!!! Festeggiatevi lo scudetto, ma niente Ichnusa quest'anno!!! Guasta feste: quale titolo più bello potevamo guadagnarci? Poi Red corre a vedere le immagini e li vede i suoi eroi: hanno giocato in Red!!! In suo onore? E comunque il rosso porta bene! 
E si, loro festeggiano lo scudetto, ma Red si diverte: commenti dalla Puglia con amore:
Red Amico: Ladri!
Red: siiiii chiamatemi Robin Hood!
Red Amico: Lupin ti chiamo! Avete rubato!!!
Red: Al massimo Margot! Detto da un gobbo poi che sono ladra... doppio onore! Aspetta che devo pagare per uscire dal supermercato...
Red Amico: Cosa stai comprando? Visto che ci sei esci senza pagare, Margot!
Red: Il gelato per pranzo! Per la festa della mamma abbiamo fatto la torta: torta al cioccolato in onore di Ibarbo, abbinata al gelato alla pera in onore vostro!
Epilogo: L'unione sport di lunedì è al suo posto, tra i libri di storia dell'arte. Perché questo campionato resterà nella memoria di Red come un'opera d'arte: talento, ostinazione, pazzia, e poi sarà quel che sarà. E per ricordarsi per sempre di un campionato così ci voleva il colpo gobbo!


La domenica del “ma mi faccia il piacere”!!!

Bene bene bene, è così è arrivato anche l'ultimo derby stronzo del campionato. E' arrivato a giochi fatti, non come l'anno scorso che ha sancito la vittoria del campionato. Quest'anno è arrivato proprio il giorno della consegna del titolo. Beh, che dire? Speriamo di trovare sempre il Cagliari alla penultima di campionato visto che o vinciamo lo scudetto o ce lo consegnano! Porta bene! Non so se Cellino & Co. siano molto contenti di questo, ma la statistica degli ultimi due anni parla chiaro.
E' molto bello anche sapere che i tifosi rossoblù sono convinti di aver rovinato la festa della Juventus, perché francamente la ressa in strada, lo Juventus Stadium pieno di tifosi non sono segni inequivocabili di festa rovinata. Semmai possiamo parlare di record mancato, quello di raggiungere i 91 punti della Juve di Capello 05/06, quella di Calciopoli. Ma insomma, soddisfazioni a parte, per il record c'è sempre tempo. Resta il fatto che se per il Cagliari le soddisfazioni sono queste, mi sembrano un po' poco pretenziose... Spererei che i tifosi cagliaritano inizino a considerare la salvezza non un traguardo per cui lottare all'ultimo sangue, ma solo l'ultima spiaggia di un campionato. Insomma il Cagliari ha messo 3 giocatori in nazionale (che secondo Prandelli sono degni solo della tribuna), vuol dire che gli uomini ci sono. E' solo colpa dello stadio? Possibile, o meglio più che altro per la mancanza di tifosi anche se la cabala stava stranamente girando al contrario. Lo Juventus Stadium dimostra che comunque anche l'impianto ha una certa influenza, ma non tutti i casi sono uguali. Vediamo cose si sbloccheranno le cose per il prossimo campionato, visto che ora è necessario dichiarare uno stadio agibile per iscriversi al campionato. Ce la faranno? Tornando alla partita, e all'inspiegabile convinzione dei tifosi rossoblù, va anche detto che si tratta di una salvezza conquistata con un pareggio e grazie ai risultati delle altre alla penultima giornata contro chi ha vinto uno scudetto con 3 giornate di anticipo, che ha la miglior difesa del campionato (il Cagliari ha, per numero di reti subite, la seconda peggiore dietro solo al Pescara), che ad oggi ha 9 punti sulla seconda, un campionato in vetta solitaria. Insomma, di chi stiamo parlando? Di Scudetto contro salvezza a morsi? Ci sarebbe da citare Totò: “ma mi faccia il piacere!!” (<--- click!) e condire con molto e grasse risate. Poi, ho letto in giro per internet che i tifosi della Juve avrebbero rosicato. Ma chi? Dei pazzi? Che c'è da rosicare in 31 (o 29 o quelli che sono, cioè sempre 31!) scudetti? Aaaah, per il gol di Ibarbo... Ma mi faccia il piacereeeeee!!! Ahahahahahaha!! Rosicare per un gol, oh, ce ne vuole! Il gol era pure bello! Eh si, avendone segnati tanti (non tantissimi) e avendocene fatti pochi (molto pochi) abbiamo pure la possibilità di giudicarli in bellezza, di fare una classifica. Non diciamo al Cagliari che ha rubato, se vuole prendersi la soddisfazione di considerarsi tale, di sentirsi “rovina-feste”, lasciamoglielo fare perché -ahimé- non è che abbia avuto un anno ricco di gioie e soddisfazioni. Se questa gli basta, siamo magnanimi e concediamogliela. Intanto Vucinic segna e eguaglia Vidal nella classifica bianconera dei marcatori. Quanto a Red che, citando l'Unione, dice “Provate a prenderli”, beh si, provateci ancora. Siamo lì in vetta ad 87 punti, il Cagliari ne ha 44; noi (scusate se mi ripeto) festeggiamo uno scudetto, il Cagliari una salvezza, quindi si, provate a prenderci. Ma, ops, il campionato sta finendo e questo è impossibile. D'oh! Forza su, tentiamoci l'ultimo record che se si vince contro la Samp, si è vinto contro tutte in questo campionato e tutto sommato dopo lo scudetto, i quarti di finale in Champions, il vuoto dietro di noi in classifica, direi che potrebbe essere un altro bel traguardino da aggiungere, non c'è che dire. A me questa Juventus continua a piacere da matti e non penso che questa festa scudetto sia stata rovinata dal pareggio. E' stato uno stupendo campionato in cavalcata, una festa meravigliosa durata fino all'ultima giornata (che è oggi) e che ci ha portato tante soddisfazioni, tante nuove scoperte in termini di giocatori (vedi ad esempio Pogba), tante conferme (vedi ad esempio Vidal). Ora spero che in vista della campagna acquisti si facciano scelte giuste e ponderate. Marotta? Agnelli Andrea??? Se mi sentite, provate a leggervi gli stiletti di quest'anno e vedete che se c'è qualcuno da cedere io il nome l'ho fatto più e più volte. Ma adesso non mi resta che godermi in santa pace l'ultima partita di questa serie A 12/13 della mia Juve che ogni settimana mi fa tremare i polsi, la pancia e il cuore, urlare come un black-block incazzato, essere meno sportiva e più talebanamente juventina che mai.

Alla prossima dalle vostre Giggi's Angels

3 commenti:

  1. Come sempre un articolo unico!!!! A dimostrare che anche le donne capiscono di calcio!!! Un abbraccio fortissimo a tutte e due!!

    P.S. Sauuuu in nazionaleeeee!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. Visto che Pink ha risposto su molti punti a Red ma Red non sapeva cosa avrebbe scritto Pink... Il derby è una partita, non un campionato! Red gioisce, anche della salvezza... Quanto al rosicamento... Ai posteri l'ardua sentenza!

    RispondiElimina
  3. Pink ha scritto tutto prima di sapere cosa avrebbe scritto Red tranne nella parte in cui l'ha citata con un'aggiunta troppo gustosa per essere lasciata :)

    Grazie a te Martina!!!

    Pink

    RispondiElimina