lunedì 3 agosto 2015

SU SCANISCEDDU di Violet



Esattamente quattro anni fa, il primo lunedì di agosto (1° agosto, quell'anno, 2011!), faceva il suo esordio ne La Rassegna Stronza il colore di Violet con il suo Almanacco. 
Ormai da un anno Violet e le simpatiche presenze che l'accompagnano sono rimaste in silenzio: zio Gecob ha collezionato detti antichi, si è immerso nella saggezza popolare, ha osservato, sostato e meditato; il Lama, ha esplorato le vie dei racconti e delle leggende, del loro viaggiare nel tempo per giungere fino a noi. Non è stato quindi un tempo improduttivo, né un tempo di lontananza: Violet ha pensato molto a questa creatura digitale che le è nipote nel cuore. In questo pensiero costante, pian piano, si è fatta strada un'idea: quella di condividere con i lettori di questo blog una parte di questo percorso, che sta portando Violet dentro il mondo del “racconto”, o meglio ha portato le storie a sfiorare con le proprie parole antiche le orecchie del suo cuore. 
Dodici racconti, ha pensato Violet, di luoghi e tradizioni diverse: come un cerchio che parta dalla Sardegna e qui ritorni. Una al mese, per trascorre un altro anno insieme... per prendere su scanisceddu e uscire in cortile ad ascoltare e narrare, come si faceva una volta nelle calde sere d'estate, per sedersi attorno al fuoco e condividere vita e saperi, man mano che il tempo passa e arriva l'inverno.

Ma, ancora una volta, ad ascoltare i detti antichi, le decisioni sono da cambiare, modulare, perfezionare. Penso che proveremo a dividere un pezzo di strada per un anno, un mese, una settimana e un giorno, a partire da oggi, come insegna l'antica tradizione di questa Terra immersa nel Mediterraneo da cui Violet vi scrive: se il vento continuerà a portare parole lontane le storie saranno quindi tredici, come le Lune di un anno... e poi, chissà... Buona lettura!

Nessun commento:

Posta un commento